MST

Malattie sessualmente trasmesse
Ricorda che l’unico mezzo efficace per prevenirle è l’utilizzo del preservativo!

Indice
HIV
EPATITI
Condilomi
Clamidia
Tricomoniasi
Herpes Genitale
Gonorrea
Sifilide
Pediculosi
Donovanosi
Linfogranuloma Venereo
Ulcera Molle


HIV
L’HIV è un virus caratterizzato da un deterioramento del sistema immunitario che degenera fino a quando il sistema stesso è incapace di contrastare attacchi di micro- organismi causando gravi infezioni e tumori.
AIDS  Sindrome da immunodeficienza, ossia insieme di segni e sintomi causati da malattie che possono insorgere nei soggetti con infezione da HIV.
Essere persone HIV sieropositive vuol dire aver contratto il virus HIV. Se in una persona HIV sieropositiva si evidenzia una grave compromissione del sistema immunitario e la presenza di infezioni o tumori, si passa dalla sola sieropositività alla diagnosi di AIDS. Le persone sieropositive non sviluppano automaticamente l’AIDS.
COME SI TRASMETTE IL VIRUS HIV Il virus si può trasmettere solo e soltanto attraverso un contatto con:
Sangue
Sperma
Secrezioni vaginali
Tra madre e figlio al momento del parto o durante l’allattamento

QUALI SONO I COMPORTAMENTI SESSUALI A RISCHIO:
Rapporti penetrativi
Rapporti oro-genitali

COME PREVENIRE:
Uso del preservativo dall’inizio del rapporto
Usare siringhe sterili e monouso per iniettarsi qualsiasi sostanza
Non scambiarsi spazzolino da denti, rasoio o altri oggetti taglienti  di uso personale

IL VIRUS NON SI TRASMETTE: attraverso la saliva, l’aria, starnutendo o tossendo, tramite puntura di insetti o bevendo dallo stesso bicchiere, abbracciandosi, accarezzandosi, facendo il bagno e la doccia insieme.

Torna all'indice

EPATITI
Per epatite si intende uno stato di infiammazione del fegato dovuto a diversi fattori o a sostanze tossiche. Qui trattiamo delle epatiti di origini virali, trasmissibili anche sessualmente.
EPATITE A: si trasmette per via oro-fecale quindi con cibi o bevande contaminate ed anche attraverso rapporti anali ed orali.
SINTOMI: spesso non compare alcun sintomo, altre volte compaiono affaticamento, febbre e nausea, una colorazione gialla degli occhi.
COMPLICANZE:  non cronicizza mai
EPATITE B: malattia molto contagiosa che si trasmette attraverso il sangue o tramite fluidi corporei( sperma, liquido vaginale, saliva), tramite rapporti sessuali di ogni tipo. Tramite scambi di oggetti per l’igiene personale, tramite scambio di siringhe usate, durante l’esecuzione di tatuaggi o percing, tramite strumenti contaminati.
SINTOMI: appaiono normalmente 12 settimane dopo il contagio e comprendono nausea,  vomito, debolezza,  stanchezza, rossore cutaneo, urine scure e feci chiare, dolore articolare.
EPATITE C: si trasmette tramite contatto diretto di sangue infetto, raro ma comunque possibile il contagio sessuale.
FATTORI DI RISCHIO PRINCIPALI: uso di siringhe non sterili, body piercing o body painting in locali non puliti.
FATTORI DI RISCHIO MINORI: aver condiviso cannucce o banconote  per  sniffare cocaina, condividere spazzolini, pinzette o strumenti da taglio.
NON TRASMETTONO L’EPATITE C: l’uso comune dei wc, l’uso delle stesse posate o bicchieri, baciare o abbracciare, la masturbazione reciproca.
SINTOMI: generalmente non sono riscontrabili negli stadi iniziali, in uno stadio avanzato nausea, vomito, dolore addominale, febbre leggera.
COMPLICANZE:  può trasformarsi in cirrosi e svilupparsi in un cancro al fegato.
COME SI PREVIENE:
-  per l’epatite A e B esiste un vaccino, per la C no.

Torna all'indice

Condilomi

CONDILOMI O CRESTE DI GALLO

Piccole verruche che si formano sugli organi genitali (pube, pene, testicoli), all’entrata della vagina o intorno all’ano.
COME SI TRASMETTE:
- rapporti sessuali senza preservativo, sono a rischio tutti i rapporti ( orale, vaginale e anale).
- contatto diretto con la pelle della persona infetta.
- scambio e utilizzo di giocattoli sessualmente contaminati.
SINTOMI: si formano escrescenze più o meno grandi, in prossimità dei genitali o in zona anale. Creano fastidio e dolore.
COSA SUCCEDE SE NON SI CURA: aumenta il rischio di contrarre il virus dell’Hiv, possono portare il cancro.
DIAGNOSI: fatta dal medico specialista.

Torna all'indice

Clamidia
Causata da un batterio, i sintomi non sono sempre evidenti. Spesso si trasmette insieme alla gonorrea e tricomoniasi.
COME SI TRASMETTE: con rapporti sessuali non protetti.
SINTOMI: normalmente compaiono 7/12 gg dopo aver avuto rapporti sessuali non protetti.
 Uomini: bruciore sulla punta e lungo il pene, dolori e gonfiori testicolari.
 Donne: perdite vaginali anomale, fastidiosa sensazione di irritazione, dolore mentre si urina, dolore durante o dopo i rapporti sessuali, nausea, febbre.

Torna all'indice

Tricomoniasi
Si infettano  la vagina e le vie urinarie.
 COME SI TRASMETTE:
- attraverso rapporti sessuali non protetti.
- attraverso giocattoli sessuali contaminati.
SINTOMI:
Uomini: spesso asintomatica, bruciore mentre si urina e piccole perdite.
Donne: prurito o bruciore ai genitali esterni, con perdite vaginali giallastre e maleodoranti.
COSA SUCCEDE SE NON SI CURA:
- Uomini: irritazione del pene, infiammazione della prostata e infertilità.
- Donne: infezione all’utero e alle tube.
DIAGNOSI: tramite esami di laboratorio.

Torna all'indice

Herpes Genitale
Virus simile a quello che provoca le classiche vescicole sulla bocca.
COME SI TRASMETTE:
- rapporti sessuali ( orale, anale, vaginale) non protetti.
- tramite contatti con le lesioni (sono molto infettive).
SINTOMI: inizialmente si ha una fastidiosa sensazione di bruciore nella zona dove compariranno le lesioni che si manifestano sotto forma di  simili vescicole, rapidamente queste si rompono, lasciando piccole ulcere dolorose. Possibili complicanze come: febbre, mal di testa, gonfiore delle ghiandole nella zona colpita. Una volta infettato l’organismo, il virus si risveglia periodicamente in seguito a fattori stressanti (febbre, luce solare, lampade abbronzanti, traumi).
DIAGNOSI: mediante osservazioni delle lesioni, esistono test per la ricerca degli anticorpi nel sangue.

Torna all'indice

Gonorrea
Detta anche “Scolo” è una MST altamente contagiosa. Infezione acuta, causata da un batterio.
COME SI TRASMETTE:
- con rapporti sessuali non protetti.
- possibili contaminazioni ad altre parti del corpo, per esempio tramite le mani si contagia l’occhio.
- tramite lo scambio di biancheria intima e di salviette.
SINTOMI:
- Uomini: bruciore, prurito, abbondanti perdite di colore biancastro, giallo- verdastro.
- Donne: perdite vaginali anomale, infiammazione genitali esterni.
DIAGNOSI: esami di laboratorio.
COSA SUCCEDE SE NON SI CURA: il batterio può diffondersi in tutto il corpo compromettendo varie articolazioni (artrite), cuore, pelle e occhi, testicoli e prostata.

Torna all'indice

Sifilide
Malattia complessa sia per le vie di trasmissione che per le sue manifestazioni. Inizia con lesioni cutanee, fino a trasformarsi in ulcere.
COME SI TRASMETTE:
- rapporti sessuali non protetti.
- semplice contatto fra genitali.
-  tramite contatto con le lesioni cutanee .
SINTOMI:
-  comparsa di un nodulo, nel luogo in cui il batterio è penetrato  (bocca, lingua, scroto, glande e vagina). In seguito questo nodulo può trasformarsi in un’ulcera che non è dolente. Macchie disseminate sulla pelle, linfonodi ingrossati, possibili cadute di peli e unghie.
DIAGNOSI: esami di laboratorio.

Torna all'indice

Pediculosi
PEDICULOSI (PIATTOLE)
Causata da un parassita simile al pidocchio della testa. Si annida tra i peli pubici, quelli del petto e sotto le ascelle.
COME SI TRASMETTE:
- durante il rapporto sessuale
- attraverso lenzuola e asciugamani usati da una persona infetta.
SINTOMI: prurito intenso nell’area colpita.
DIAGNOSI: medico specialista.
COME SI PREVIENE: non esistono prodotti specifici, è consigliato l’uso del profilattico.

Torna all'indice

Donovanosi
Infezione progressiva causata da  un batterio che colpisce la cute dei genitali. Molto raro nei paesi Europei, frequente nelle aree tropicali e sud tropicali( Vietnam, Indonesia, India, Cina, Giamaica, America del Sud, Caraibi ed Africa).
COME SI TRASMETTE: attraverso rapporti sessuali non protetti di qualsiasi tipo.
SINTOMI:  si forma un nodulo di color rosso scuro, che si trasforma in un’ulcera infetta e maleodorante.  Molle e indolore può crescere e sanguinare. L’infezione  può raggiungere  le ossa, le articolazioni e il fegato.
DIAGNOSI: attraverso una biopsia.

Torna all'indice

Linfogranuloma Venereo
Infezione provocata da un batterio che provoca una malattia cronica.  Frequente nelle zone Tropicali e Sud- Tropicali.
COME SI TRASMETTE: attraverso qualsiasi rapporto sessuale non protetto.
SINTOMI:
- gonfiore simile ad un foruncolo sui genitali
- ulcere non dolorose
- infiammazione delle vie urinarie
- ingrossamento dei linfonodi inguinali, febbre. Le ghiandole si aprono e lasciano uscire il pus.

Torna all'indice

Ulcera Molle
Infezione causata da un batterio, frequente in Africa, America del Sud ed in Oriente.
COME SI TRASMETTE: tramite rapporti sessuali.
SINTOMI:
- formazioni di  ulcere molto dolenti.
- perdite uretrali nell’uomo e  vaginali nella donna.
COME SI PREVIENE:  usare il profilattico durante il rapporto sessuale anche se non garantisce al 100% il rischio di contagio.

Torna all'indice



Autoprodotto da Progetto Itinerante Notturno del DPD Claude Olievenstein ASLTO2 di Torino.